Per Davide Paolini è meglio d’estate

H-DavidePaoliniMangiare il panettone in agosto può sembrare strano, ma strano non è, come sa bene chi legge o ascolta il Gastronauta del Sole24Ore e di Radio24. In questa giornata afosa ho pensato di coinvolgere Davide Paolini in una chiacchierata, perché da ormai quattro anni ha lanciato una serrata campagna per la diffusione estiva del dolce che ama di più.

Allora, com’è nata l’idea?

«Innanzitutto, perché ritengo che il panettone sia più gustoso d’estate. D’inverno, pur di riscaldarlo per sentire meglio la fragranza del burro, molti ricorrono alla rudimentale pratica di mettere il dolce sul termosifone. Poi, trovo che il compagno migliore di questo dolce sia il gelato; si accostano molto bene. Infine, non ho mai capito perché il dolce nazionale, il migliore d’Italia, non si debba fare d’estate. Su questo mi ha dato ragione anche un noto industriale dolciario. In realtà, però, da quando ho lanciato questa crociata, mi sono accorto che molte pasticcerie preparavano il panettone d’estate senza bisogno di alcuna sollecitazione. La pasticceria Oscar di Busto Arsizio, per esempio, ne vende di più in questa stagione. Mi ha chiamato in trasmissione anche un rappresentante di pasticcieri svizzeri ticinesi, per dirmi che delle loro 250 pasticcerie 90 fanno il panettone tutto l’anno, perché d’estate ne vendono molti ai turisti».

D’altronde, come ho appurato nella mia ricerca per il libro, nel XIX secolo il panettone era legato, sì, al Natale, ma era tutt’altro che introvabile in altri periodi. Lo attestano, per esempio, lettere di Teresa Stampa, seconda moglie del Manzoni, o fatture di pasticcieri milanesi. Tornando alla tua iniziativa, che riscontro stai registrando?

«Per cominciare, ci sono circa 200 pasticcerie che hanno cominciato a produrre il dolce anche in agosto. Inoltre fioriscono decine di iniziative, dalla sagra che si tiene in provincia di Rieti al panettone prodotto in diretta, tra il 23 agosto al 1° settembre al Meeting di Rimini, a cura della cooperativa dei carcerati di Padova. Quanto a lettere, email e sms, ne ho ricevuti centinaia, al giornale e in trasmissione. Tra gli altri mi ha scritto un professore della Bocconi che ha l’abitudine di affettare un panettone a Natale, ricoprirne le fette di carta stagnola e metterle in freezer, per tirarle fuori in agosto. L’ultimo fan di cui ho avuto notizia è il ministro Zaia».

Che ha inaugurato in giugno (non è agosto, ma quasi) la  fiera Tutto Food tagliando un enorme panettone di Fiasconaro.

«A proposito di destagionalizzazione, l’anno scorso ero in vacanza con amici mantovani. Nella loro città a Ferragosto è tradizione mangiare il cotechino. Con il loro insaccato e il mio panettone abbiamo fatto ridere tutti. Sembrava Natale».

Tag: , , , , ,

2 Risposte to “Per Davide Paolini è meglio d’estate”

  1. Tutto l’anno o solo a Natale? « Il panettone Says:

    […] d’accordo. C’è chi vorrebbe mangiare il panettone sempre, anche a Ferragosto, come Davide Paolini, e chi invece preferirebbe consumarlo solo a Natale, come l’estensore del corsivo lo spillo […]

  2. Luciano Furia Says:

    Certamente favorevole al panettone tutto l’anno!!!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: