Panettone in prima pagina

Incredibile. L’arresto di Iovine, boss dei Casalesi,  si deve a un panettone.  In un’intercettazione ambientale una famiglia contigua al camorrista ha manifestato l’intenzione di acquistare il dolce natalizio. A più di un mese da Natale la cosa è sembrata sospetta agli investigatori, che hanno pensato subito a un ospite di riguardo, uno di quelli che vanno accontentati fino al più bizzarro capriccio. E hanno visto giusto.

Agli appassionati del dolce la vicenda  dimostra tre cose: il panettone è  ben radicato anche in aree d’Italia lontane dalle sue origini, viene acquistato anche in periodi lontani da quello canonico, ma a certe persone va di traverso.

Tag:

Una Risposta to “Panettone in prima pagina”

  1. Luciano Furia Says:

    Ma allora ne può più Maroni, Saviano e Re Panettone?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: